More stories

  • in

    È arrivato Android 10!

    E vero, per il momento è principalmente supportato dai Pixel di Google ma ciò non toglie che Android 10 sia finalmente disponibile. Tra le novità che tutti stavano aspettando c’è, sicuramente, la modalità scura e, su questo, Android 10 non delude. La nuova modalità, infatti, aiuterà le prestazioni della batteria per il tuo telefono OLED ed è supportata da un numero sempre maggiore di app: Gmail ancora no (come mai?). Un’altra modifica importante è la navigazione gestuale aggiornata, la quale resta facoltativa e potrai comunque continuare ad utilizzare la vecchia navigazione a tre pulsanti che Android offre da tempo. Vi è poi la Smart Reply aggiornata, che suggerisce azioni dalle tue notifiche: ad esempio, se una notifica include un link, Smart Reply suggerirà di aprirlo in Chrome. Ci sono anche un paio di funzionalità per la privacy e la sicurezza, inclusa la possibilità di condividere la tua posizione con le app solo mentre le usi e una nuova sezione Privacy in Impostazioni che ti dà accesso ai controlli per la gestione della cronologia web e delle app. Con i nuovi aggiornamenti di sistema di Google Play, l'azienda ora può anche inviare importanti correzioni di sicurezza e privacy direttamente al telefono dal Google Play Store, senza dover così passare attraverso il processo di aggiornamento del sistema. Dati i lenti cicli di aggiornamento di Android, questa è una nuova importante funzionalità. Come per le versioni precedenti, questi sono solo alcuni dei punti salienti e, nuove funzionalità, potrebbero essere introdotte con le prossime beta.
     
  • in

    Google Play si aggiorna e cambia le proprie regole

    Le casse premio, sono una parte molto importante dell'industria dei videogiochi in questo momento ma stanno anche sollevando parecchie polemiche, in quanto comparate al gioco d’azzardo poiché spingono l’utente a giocare per ottenere una ricompensa. Google, pertanto, ha deciso di cambiare le proprie regole e ha già cominciato a chiedere agli sviluppatori di app di gioco, di rendere pubbliche le probabilità reali di vincita per gli utenti. Ciò si inserisce in un cambio di regole molto più vasto, al fine di rendere il Play Store adatto un “luogo” sicuro per tutti, anche per i bambini, che sono sempre più attratti dalle app di gioco. Ad esempio, sono state inserite delle limitazioni in merito al tipo di pubblicità che può apparire, delle avvertenze di sicurezza in merito alle esperienze di realtà aumentata e la divulgazione del tipo di informazioni che le app raccolgono. Tutte le app esistenti dovranno rispettare le nuove regole entro il 1° settembre.  
     
  • in

    Telegram dovrà  cedere le chiavi di cifratura alle autorità russe

    L’app di messaggistica, che ha sempre fatto vanto della sicurezza dei suoi codici di crittografia, ha 15 giorni di tempo fornire ai servizi di sicurezza russi (al Federal Security Service) i dati necessari per decriptare i messaggi di tutti i suoi utenti — altrimenti rischierà il blocco su tutto il territorio russo. Telegram, infatti, ha perso un'importante sentenza d'appello presso la Corte Suprema russa, ponendo in seria discussione l'effettiva riservatezza della piattaforma dei fratelli Nikolai e Pavel Durov - che conta oltre 100 milioni di utenti - la quale ora potrà essere soggetta a controlli molto più efficaci da parte delle autorità russe, qualora queste lo ritengano necessario.