More stories

  • in

    Il tuo vecchio iPhone rischia di non funzionare più da domani

    Hai un iPhone5 o conosci qualcuno che lo possiede? Ecco, non si può più rimandare l’aggiornamento. Apple ha infatti avvisato tutti i possessori di iPhone/iPad meno recenti che, se non effettueranno l’aggiornamento 10.3.4 entro domani 3 novembre, perderanno alcune funzionalità che si basano sull'ora e sulla data corrette. Ciò significa che potrebbero non essere più in grado di scaricare app dall'App Store, accedere alla posta elettronica, navigare sul Web e mantenere i servizi di localizzazione GPS. Sebbene la 10.3.4 (per alcuni device anche la 9.3.6.) non sia l'ultima versione del sistema operativo, è la più aggiornata disponibile per i modelli più vecchi: iPhone 5 e 4, iPad mini, iPad 2 e tutti gli iPad di terza generazione. Dopo il 3 novembre, gli aggiornamenti wireless non funzioneranno più. Apple afferma che gli utenti che non rispettano la scadenza dovranno prima eseguire il backup e il ripristino del dispositivo utilizzando un computer prima di poter scaricare la nuova versione di iOS "perché gli aggiornamenti software over-the-air e iCloud Backup non funzioneranno".  Ti ricordiamo che per aggiornare tuo iPhone o iPad ti occorre andare su Impostazioni> Generali> Aggiornamento software.  
  • in

    AirPods Pro, da oggi in vendita in tutti i negozi

    Dopo tantissime indiscrezioni, lunedì Apple ha annunciato a sorpresa il lancio dei nuovi auricolari, gli AirPods Pro, con un design e funzionalità aggiuntive rispetto ai modelli precedenti. In particolare, AirPods Pro offre la cancellazione attiva del rumore: Apple ha infatti integrato due microfoni in ciascun auricolare per ascoltare il rumore di fondo e annullare attivamente il suono intorno a te. La società ha anche integrato l'equalizzatore adattivo per sintonizzare le frequenze basse e medie in tempo reale a seconda della forma delle orecchie. Il design degli AirPods Pro è leggermente diverso dagli AirPods: sono più corti, fabbricati in silicone flessibile e sono inoltre resistenti al sudore e all'acqua. Apple afferma che la durata della batteria è la stessa dei normali AirPod: quattro ore e mezza di ascolto ininterrotto con cancellazione attiva del rumore e tre ore e mezza di utilizzo con una singola carica. Anche la custodia di ricarica ha un aspetto leggermente diverso: la forma è ora rettangolare ed è dotato di una porta Lightning e ricarica wireless. A partire da oggi sarà sia possibile trovarli nei negozi al prezzo 279€, che prenotarli online dove anche Amazon ha dato il via alle pre-ordinazioni al prezzo minimo garantito con consegne previste per la metà di novembre.  
  • in ,

    L’app Apple TV arriva sui dispositivi Amazon Fire TV

    Ad una settimana dal lancio del proprio servizio TV, Apple ha reso disponibile l'app Apple TV sui dispositivi di streaming di Amazon. L'app è infatti da oggi disponibile su tre diversi modelli di dispositivi Fire TV: Fire TV Stick 4K, Fire TV Stick (2nd Gen) e Fire TV Basic Edition - con supporto per altri modelli in arrivo. Con l’app di Apple TV potrai guardare gli spettacoli dal servizio di streaming “Apple TV Plus” che verrà lanciato il 1 ° novembre, ma avrà anche vantaggi per i non abbonati: ti consentirà di trasmettere in streaming qualsiasi film o programma TV che hai acquistato tramite iTunes in passato. Puoi anche guardare nuovi acquisti e noleggi tramite l'app ma dovrai effettuare tali acquisti tramite un altro dispositivo con iTunes e non direttamente dalla TV. Per Apple avere un'app disponibile sulla piattaforma di Amazon ha richiesto anni di trattative. Nel 2017, infatti, il CEO di Apple Tim Cook annunciò che Prime Video sarebbe arrivato su Apple TV e, da allora, le due società hanno alleggerito le loro restrizioni sui reciproci prodotti. Il servizio di streaming verrà lanciato venerdì prossimo con nove spettacoli originali, la maggior parte dei quali avrà i primi tre episodi già disponibili, con nuovi episodi ogni settimana.
  • in ,

    Rimosse dall’App Store 17 app contenenti malware

    Lo segnaliamo spesso per gli utenti Android ma, purtroppo, questa è la volta di iOS. Apple ha infatti confermato che 17 app contenenti un malware sono state rimosse dall'App Store dopo aver eluso il processo di revisione di Apple. Com’è potuto accadere? Sembrerebbe che il codice dannoso non sia stato trovato all'interno delle app in questione, ma che stessero invece ricevendo istruzioni da un server remoto. Le app incriminate provenivano tutte dallo stesso sviluppatore, AppAspect Technologies, e riguardavano una vasta gamma di aree: prenotazioni ai ristoranti, radio, calcolatrice BMI, compressione video, tachimetro GPS e molto altro. La scoperta è stata fatta dalla nota società di sicurezza mobile Wandera, che ha spiegato come app riuscissero a commettere segretamente frodi pubblicitarie in background, come aprire continuamente pagine Web o fare clic su collegamenti senza alcuna interazione da parte dell'utente. L'obiettivo della maggior parte dei trojan clicker, infatti, è generare entrate in base al pay-per-click, gonfiando il traffico del sito web. Sebbene non sia stato arrecato alcun danno diretto agli utenti delle app, l'attività consumerebbe dati mobili, oltre a rallentare potenzialmente il telefono e accelerare il consumo della batteria. Se vuoi dare uno sguardo all’elenco completo delle app incriminate, ecco la lista:   RTO Vehicle Information EMI Calculator & Loan Planner File Manager – Documents Smart GPS Speedometer CrickOne – Live Cricket Scores Daily Fitness – Yoga Poses FM Radio – Internet Radio My Train Info – IRCTC & PNR Around Me Place Finder Easy Contacts Backup Manager Ramadan Times 2019 Restaurant Finder – Find Food BMI Calculator – BMR Calc Dual Accounts Video Editor – Mute Video Islamic World – Qibla Smart Video Compressor    
     
  • in

    Ecco come usare le Memoji su WhatsApp con Android

    I tuoi amici con gli iPhone stanno facendo gli splendidi su WhatsApp inviando stickers con i loro volti? Beh, adesso ti spieghiamo come fare per poterli inviare anche tu dal tuo device Android. Prima di iniziare, sappi però che avrai bisogno di un amico o un conoscente che utilizza un iPhone aggiornato a iOS 13. Il primo passo è quello di chiedigli di creare un Memoji che ti somigli (o uno a tuo piacimento). A questo punto, dal suo iPhone dovrai seguire questi passaggi: apri WhatsApp, apri la chat con te, premere sul campo di immissione del testo, poi andare nella sezione delle emoji, fare wipe verso destra, selezionare le Memoji create per te ed inviartele una alla volta.  .                      Adesso, prendi il tuo device Android, premi su ciascun adesivo che ti è stato inviato e salvalo, aggiungendolo ai preferiti. Da questo momento in poi, avrai anche tu le tue Memoji da poter usare come e quando vuoi, senza bisogno di avere un iPhone.
     
  • in

    Un nuovo iPhone SE entro il primo trimestre 2020?

    Secondo il noto analista Apple Ming-Chi Kuo, Apple lancerà la prossima versione di iPhone SE 2 nel primo trimestre del 2020. Il nuovo device sarà più conveniente rispetto al resto della gamma iPhone, avrà un processore A13 con 3 GB di RAM ed il design dell’iPhone8. Al momento Kuo non prevede un prezzo esatto per il nuovo smartphone ma, se consideriamo che l'iPhone SE da 4 pollici era in vendita a $ 349 e che L'iPhone 8 da 4,7 pollici è attualmente in vendita a $ 449, presumibilmente, quando verrà lanciato il nuovo SE, Apple smetterà di produrre iPhone 8. A questo punto, possiamo presuppone che iPhone SE 2, da 32 GB, potrebbe costare intorno ai 399 $. Kuo osserva che il mercato target del nuovo iPhone SE sarebbero i proprietari di iPhone 6 e 6 Plus, che non possono più aggiornare iOS, perdendo così molte delle nuove interessanti funzionalità introdotte da iOS 13. Sarà davvero così?
  • in

    iOS 13, già disponibile il primo aggiornamento!

    Neanche il tempo di lanciare iOS 13 che è già tempo del primo aggiornamento per la correzione dei primi bug. Si tratta di iOS 13.1.2, pronto per il download, finalizzato a risolvere alcuni problemi che incidono sui backup di iCloud, la fotocamera ("risolve un problema a causa del quale la fotocamera potrebbe non funzionare"), la torcia, il Bluetooth e l'HomePod. Inoltre corregge un bug insolito che "potrebbe comportare una perdita di dati di calibrazione del display". Qualora non ti fosse arrivata la notifica, puoi scaricare manualmente l'ultimo aggiornamento iOS e iPadOS andando su Impostazioni -> Generale -> Aggiornamento software. Certo, è un peccato che iOS 13 abbia già riscontrato i primi problemi ma…Apple non sta perdendo tempo ad affrontarli.
     
  • in

    Apple, iPhone 11 è già “esaurito” in India

    Non si parla di altro da giorni, la nuova serie di iPhone 11 è ufficialmente realtà ma, mentre la nuova offerta Apple sembra aver ricevuto una risposta “tiepida” in Cina, la situazione in India è decisamente differente. Cosa sta accadendo in queste ore? Come tutti sappiamo, la serie Apple iPhone 11, lanciata ufficialmente il 10 settembre 2019, arriverà nei negozi il 27 settembre ma in India risulta già “out of stock” in fase di pre-ordine, sia su su Amazon che Flipkart. In effetti, dietro questo entusiasmo, si celano dei forti sconti che hanno così ridotto di molto il prezzo dei nuovi device Apple. In Cina, invece, la completa mancanza di entusiasmo sembra esser dovuta al fatto che i nuovi iPhone non siano abilitati per il 5G, specifica tecnica invece presente negli smartphone rivali Huawei e Vivo. Come andranno le vendite in Italia?  
  • in

    Cosa aspettarsi dall’evento Apple del 10 settembre?

    Ci siamo, martedì 10 settembre, presso il Steve Jobs Theater nel campus di Apple Park, si terrà il tanto atteso evento Apple il cui tema è l’innovazione. A fine agosto, sono stati infatti inviati ai media gli inviti, raffiguranti un logo Apple multicolore e, qualche giorno fa, anche l’iconico store della Fifth Avenue a New York City è stato trasformato in mega cubo arcobaleno. Coincidenze? Cosa significherà? Tra le varie speculazioni, si ipotizza che il logo multicolore mostri i colori dei nuovi iPhone: verde, blu, giallo, rosso e viola. Ma cosa aspettarsi dall’evento? I nuovi iPhone avranno dei significativi miglioramenti della fotocamera, vi saranno dei modelli Apple Watch in nuovi materiali con forse l’aggiunta di aggiornamenti hardware e servizi, ci saranno novità sul prossimo servizio di streaming, TV + e il servizio di abbonamento di giochi, Arcade, rivelando una nuova Apple TV. Inoltre, si è parlato molto anche di un enorme MacBook da 16 pollici. L’evento, si terrà alle ore 19:00 (ora italiana) e potrai seguire la diretta dal sito web Apple. Se, però, non potrai collegarti alla diretta streaming, segui la nostra pagina Facebook per aggiornamenti live su tutte le novità presentate…stay tuned!
  • in

    Accidentalmente svelata la data di lancio dell’iPhone 11

    Sono molti i rumors che si sono susseguiti in merito ai nuovi iPhone, mancava soltanto sapere la data di presentazione…che non è più un mistero. Il famoso sito web giapponese Mac Otakara ha infatti pubblicato una dichiarazione di Ken Miyauchi, Presidente della SoftBank, che durante la presentazione del rapporto sugli utili trimestrali della società giapponese, ha accidentalmente comunicato la data di lancio degli iPhone 2019. Ma cosa è successo? In Giappone, dall’1 ottobre, entrerà in vigore una legge sulle telecomunicazioni per far sì che gli operatori possano offrire piani tariffari svincolati dagli iPhone. Rispondendo così ad una domanda su come pensava di comportarsi riguardo ai device Apple, Miyauchi ha affermato di non sapere ancora come andranno le cose nei 10 giorni intercorrenti tra l’arrivo degli iPhone e l’entrata in vigore della legge. Ciò fissa la data di lancio di iPhone 11 al 20 settembre (un venerdì), che ben si adatta alle presentazioni degli anni precedenti, avvenute sempre di venerdì. Comprensibilmente, Miyauchi ha cercato di rimediare al suo errore ma…il danno era ormai fatto!
  • in

    Apple accusata di manipolare l’App Store

    Apple nega che i risultati della ricerca nell'App Store diano la priorità alle proprie app rispetto alla concorrenza ma, un nuovo rapporto del Wall Street Journal, sembra confutare tale affermazione. In effetti, il rapporto rileva che nel 60% delle categorie di app sull'App Store, Apple ha classificato le proprie app per prime. Un ottimo esempio è Apple Maps, che supera Google Maps e Waze nelle ricerche, nonostante il fatto che queste ultime due app concorrenti siano molto più popolari. Dal canto suo, Apple sostiene di classificare le app in base alle corrispondenze dei nomi cercati e ai "dati sul comportamento degli utenti", con un totale di 42 fattori che determinano il modo in cui le app vengono classificate nella ricerca. Apple mantiene ancora segreto l'algoritmo di classificazione, che sostiene sia quello di impedire la manipolazione dei risultati di ricerca da parte degli sviluppatori. Il rapporto del Wall Street Journal arriva, però, in un periodo difficile per Apple, la quale sta affrontando sia un'indagine antitrust in Europa su Apple Music e Apple News che il Congresso per testimoniare su tecnologia e concorrenza.  
     
  • in

    Crollano i prezzi di iPhone XR

    Settembre non è poi così lontano e, nell’attesa che escano i nuovi iPhone, stiamo assistendo ad un calo del prezzo dell’iPhone XR. Su Amazon, infatti, è possibile trovare questo smartphone, in diverse colorazioni e dimensioni di storage, ad un prezzo che parte da 683€ con la modalità di acquisto “venduto e spedito da Amazon”. Se quindi stai pensando di sostituire il tuo iPhone, valuta bene questa offerta che, per il momento, è tra le più basse in circolazione. Inoltre, al momento del pagamento, ti verrà applicato un ulteriore sconto di 36€. Quali sono le specifiche tecniche dell’iPhone XR? un display da 6.1” con notch e risoluzione HD+, fotocamera posteriore da 12 Megapixel ed anteriore da 7. Supporta il Face ID, la ricarica wireless e certificazione IP 67. L’offerta è a tempo limitato. 
    Ecco alcuni link diretti per le offerte: iPhone XR a 683€ da 64GB Apple iPhone XR (64GB) - Giallo Apple iPhone XR (64GB) - Nero Apple iPhone XR (64GB) - Bianco iPhone XR a 787€ da 128 GB Apple iPhone XR (128GB) - Nero Apple iPhone XR (128GB) - (PRODUCT)RED Apple iPhone XR (128GB) - Bianco
Load More
Congratulations. You've reached the end of the internet.