More stories

  • in

    È arrivato Android 10!

    E vero, per il momento è principalmente supportato dai Pixel di Google ma ciò non toglie che Android 10 sia finalmente disponibile. Tra le novità che tutti stavano aspettando c’è, sicuramente, la modalità scura e, su questo, Android 10 non delude. La nuova modalità, infatti, aiuterà le prestazioni della batteria per il tuo telefono OLED ed è supportata da un numero sempre maggiore di app: Gmail ancora no (come mai?). Un’altra modifica importante è la navigazione gestuale aggiornata, la quale resta facoltativa e potrai comunque continuare ad utilizzare la vecchia navigazione a tre pulsanti che Android offre da tempo. Vi è poi la Smart Reply aggiornata, che suggerisce azioni dalle tue notifiche: ad esempio, se una notifica include un link, Smart Reply suggerirà di aprirlo in Chrome. Ci sono anche un paio di funzionalità per la privacy e la sicurezza, inclusa la possibilità di condividere la tua posizione con le app solo mentre le usi e una nuova sezione Privacy in Impostazioni che ti dà accesso ai controlli per la gestione della cronologia web e delle app. Con i nuovi aggiornamenti di sistema di Google Play, l'azienda ora può anche inviare importanti correzioni di sicurezza e privacy direttamente al telefono dal Google Play Store, senza dover così passare attraverso il processo di aggiornamento del sistema. Dati i lenti cicli di aggiornamento di Android, questa è una nuova importante funzionalità. Come per le versioni precedenti, questi sono solo alcuni dei punti salienti e, nuove funzionalità, potrebbero essere introdotte con le prossime beta.
     
  • in

    Android 10 Q Beta 3 è ufficialmente disponibile!

    Ieri, nel corso dell’I/O 2019, Google ha rilasciato Android 10 Q Beta 3. Quali sono le novità? Ecco un breve riassunto! La prima è l’introduzione del “Dark Theme” (tema scuro) che consente di ridurre l'affaticamento della vista e il risparmio della batteria, almeno sugli schermi OLED. Vi sono poi nuove impostazioni di privacy, che offrono agli utenti un maggiore controllo sui propri dati e localizzazione GPS.Sono state introdotte anche delle nuove gestures di navigazione per rimuovere del tutto la barra di navigazione. Inoltre, sono disponibili funzionalità di risposta intelligente: Android Q suggerirà delle risposte intelligenti in base al contenuto del messaggio che hai ricevuto.   Vi è anche la funzionalità Focus che permette di mettere a tacere alcune app per un determinato periodo. Infine, la Live Caption, che consente di ottenere una trascrizione in tempo reale di ciò che viene detto in qualsiasi video o audio, in qualsiasi app, attraverso l'intero sistema operativo.   Android Q Beta 3 è disponibile per 21 dispositivi, inclusi tutti i telefoni Google Pixel, ASUS ZenFone 5Z, Essential Phone, Huawei Mate 20 Pro, OnePlus 6T, OPPO Reno, Realme 3 Pro, Vivo X27 e altri. In particolare, gli utenti Pixel dovranno registrare i propri dispositivi con il programma Android Beta per ricevere l'aggiornamento.