in

Il Dipartimento di Giustizia indaga sull’acquisizione Fitbit di Google

Il recente accordo di Google per l’acquisizione della società di dispositivi indossabili Fitbit, ha subito un leggero rallentamento in quanto è al vaglio del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti. L’accordo ha un valore di circa $ 2,1 miliardi e sta generando diverse preoccupazioni circa la quantità di informazioni, pressoché illimitate, a cui potrebbe avere così accesso Google. Si teme quindi un accesso senza precedenti ai dati dei consumatori. Diverse associazioni sulla privacy e sui diritti dei consumatori hanno sollecitato il governo a bloccare l’acquisizione di Fitbit da parte di Google e, il capo dell’antitrust del Dipartimento di Giustizia, Makan Delrahim, ha lasciato intendere che la privacy avrà un peso importante per l’indagine. Indagini di questo tipo non sono nuove nel settore tecnologico. Facebook, Amazon e Apple sono stati tutti soggetti a tali procedimenti. L’acquisizione di Fitbit potrebbe però significare qualcosa di più per Google, la quale ha già tantissimi nostri dati che riguardano quasi tutti gli aspetti della nostra vita: dallo shopping a dove ci troviamo, a cosa cerchiamo su internet. Tu cosa ne pensi?

 

Apple rilascia iOS 13.3

iPhone di fascia economica? I primi render