in

Google sotto indagine per violazione del GDPR

Lo sapevamo tutti, prima o poi il GDPR sarebbe stato veramente rispettato. In Irlanda, infatti, poche ore fa il Garante per la Privacy (Irish Data Protection Commission – DPC) ha avviato un’indagine formale proprio su Google in merito al trattamento dei dati nel contesto degli annunci pubblicitari, che sembrerebbero violare il relativo Regolamento Europeo. Nel frattempo, un portavoce di Google ha dichiarato: “Ci impegneremo pienamente nelle indagini del DPC e accogliamo con favore l’opportunità di chiarire ulteriormente le norme europee sulla protezione dei dati per le offerte in tempo reale. Gli acquirenti autorizzati che utilizzano i nostri sistemi sono soggetti a politiche e standard rigorosi”. La denuncia si concentra sul suo sistema di annunci DoubleClick / Authorized Buyers, e si sostiene che il sistema sia intrinsecamente insicuro – cosa assolutamente incompatibile con il requisito di GDPR che i dati personali vengano elaborati “in modo da garantire una sicurezza appropriata”. Sappiamo che Google è ormai abituato a multe salate ma, questa volta, dovrà stare molto attento, considerato che il GDPR prevede sanzioni fino al 4% del fatturato di un’azienda.

Apple acconsente ad informare gli utenti se gli aggiornamenti di iOS rallenteranno gli iPhone

Ordinare cibo da Google Maps? Presto si potrà!