More stories

  • in

    iOS 13, già disponibile il primo aggiornamento!

    Neanche il tempo di lanciare iOS 13 che è già tempo del primo aggiornamento per la correzione dei primi bug. Si tratta di iOS 13.1.2, pronto per il download, finalizzato a risolvere alcuni problemi che incidono sui backup di iCloud, la fotocamera ("risolve un problema a causa del quale la fotocamera potrebbe non funzionare"), la torcia, il Bluetooth e l'HomePod. Inoltre corregge un bug insolito che "potrebbe comportare una perdita di dati di calibrazione del display". Qualora non ti fosse arrivata la notifica, puoi scaricare manualmente l'ultimo aggiornamento iOS e iPadOS andando su Impostazioni -> Generale -> Aggiornamento software. Certo, è un peccato che iOS 13 abbia già riscontrato i primi problemi ma…Apple non sta perdendo tempo ad affrontarli.
     
  • in

    Apple, iPhone 11 è già “esaurito” in India

    Non si parla di altro da giorni, la nuova serie di iPhone 11 è ufficialmente realtà ma, mentre la nuova offerta Apple sembra aver ricevuto una risposta “tiepida” in Cina, la situazione in India è decisamente differente. Cosa sta accadendo in queste ore? Come tutti sappiamo, la serie Apple iPhone 11, lanciata ufficialmente il 10 settembre 2019, arriverà nei negozi il 27 settembre ma in India risulta già “out of stock” in fase di pre-ordine, sia su su Amazon che Flipkart. In effetti, dietro questo entusiasmo, si celano dei forti sconti che hanno così ridotto di molto il prezzo dei nuovi device Apple. In Cina, invece, la completa mancanza di entusiasmo sembra esser dovuta al fatto che i nuovi iPhone non siano abilitati per il 5G, specifica tecnica invece presente negli smartphone rivali Huawei e Vivo. Come andranno le vendite in Italia?  
  • in

    Crea la tua squadra e lotta per la vittoria!

    Neo Monsters è un gioco, chiaramente ispirato ai Pokémon, in cui il nostro obiettivo sarà quello di catturare mostri, addestrarli, potenziarli e farli combattere contro altri della stessa specie. All'interno del gioco sono presenti oltre 900 i mostri collezionabili, sei mondi da esplorare e altrettanti campionati in cui competere.

    Scarica subito l'App in Offerta di oggi!


  • in

    Cosa aspettarsi dall’evento Apple del 10 settembre?

    Ci siamo, martedì 10 settembre, presso il Steve Jobs Theater nel campus di Apple Park, si terrà il tanto atteso evento Apple il cui tema è l’innovazione. A fine agosto, sono stati infatti inviati ai media gli inviti, raffiguranti un logo Apple multicolore e, qualche giorno fa, anche l’iconico store della Fifth Avenue a New York City è stato trasformato in mega cubo arcobaleno. Coincidenze? Cosa significherà? Tra le varie speculazioni, si ipotizza che il logo multicolore mostri i colori dei nuovi iPhone: verde, blu, giallo, rosso e viola. Ma cosa aspettarsi dall’evento? I nuovi iPhone avranno dei significativi miglioramenti della fotocamera, vi saranno dei modelli Apple Watch in nuovi materiali con forse l’aggiunta di aggiornamenti hardware e servizi, ci saranno novità sul prossimo servizio di streaming, TV + e il servizio di abbonamento di giochi, Arcade, rivelando una nuova Apple TV. Inoltre, si è parlato molto anche di un enorme MacBook da 16 pollici. L’evento, si terrà alle ore 19:00 (ora italiana) e potrai seguire la diretta dal sito web Apple. Se, però, non potrai collegarti alla diretta streaming, segui la nostra pagina Facebook per aggiornamenti live su tutte le novità presentate…stay tuned!
  • in

    Apple Watch 5? sarà  in titanio e ceramica

    Dopo i rumors sulle caratteristiche e data di uscita dei nuovi iPhone, ecco una nuova fuga di notizie, che mostra come saranno i nuovi modelli di Apple Watch in arrivo. Il sito brasiliano iHelp.br, infatti, ha scoperto alcune immagini di watchOS 6 che, durante l’installazione elenca "Custodia in titanio" e "Custodia in ceramica" insieme alle informazioni di identificazione delle dimensioni del modello. Tutto lascia pensare, quindi, che Apple stia per lanciare un nuovo Apple Watch in ceramica e uno in titanio. In effetti, in passato Apple ha venduto orologi in ceramica, ma il titanio è invece una novità e dovrebbe ridurre significativamente il peso della cassa dello smartwatch. Stando alle immagini, i nuovi Apple Watch avranno le stesse dimensioni del telaio (40mm e 44mm) e design della serie 4. Nessuna novità, quindi, a livello "estetico" visto che il primo vero cambiamento di design dal 2015 è avvenuto lo scorso anno con l'Apple Watch Series 4. Ma il prezzo? Avrà delle variazioni significative? A quanto pare, la data di presentazione è stata anticipata dal 20 al 10/11 settembre e non dovremo quindi aspettare poi così tanto per scoprirlo!
  • in

    Accidentalmente svelata la data di lancio dell’iPhone 11

    Sono molti i rumors che si sono susseguiti in merito ai nuovi iPhone, mancava soltanto sapere la data di presentazione…che non è più un mistero. Il famoso sito web giapponese Mac Otakara ha infatti pubblicato una dichiarazione di Ken Miyauchi, Presidente della SoftBank, che durante la presentazione del rapporto sugli utili trimestrali della società giapponese, ha accidentalmente comunicato la data di lancio degli iPhone 2019. Ma cosa è successo? In Giappone, dall’1 ottobre, entrerà in vigore una legge sulle telecomunicazioni per far sì che gli operatori possano offrire piani tariffari svincolati dagli iPhone. Rispondendo così ad una domanda su come pensava di comportarsi riguardo ai device Apple, Miyauchi ha affermato di non sapere ancora come andranno le cose nei 10 giorni intercorrenti tra l’arrivo degli iPhone e l’entrata in vigore della legge. Ciò fissa la data di lancio di iPhone 11 al 20 settembre (un venerdì), che ben si adatta alle presentazioni degli anni precedenti, avvenute sempre di venerdì. Comprensibilmente, Miyauchi ha cercato di rimediare al suo errore ma…il danno era ormai fatto!
  • in

    Apple accusata di manipolare l’App Store

    Apple nega che i risultati della ricerca nell'App Store diano la priorità alle proprie app rispetto alla concorrenza ma, un nuovo rapporto del Wall Street Journal, sembra confutare tale affermazione. In effetti, il rapporto rileva che nel 60% delle categorie di app sull'App Store, Apple ha classificato le proprie app per prime. Un ottimo esempio è Apple Maps, che supera Google Maps e Waze nelle ricerche, nonostante il fatto che queste ultime due app concorrenti siano molto più popolari. Dal canto suo, Apple sostiene di classificare le app in base alle corrispondenze dei nomi cercati e ai "dati sul comportamento degli utenti", con un totale di 42 fattori che determinano il modo in cui le app vengono classificate nella ricerca. Apple mantiene ancora segreto l'algoritmo di classificazione, che sostiene sia quello di impedire la manipolazione dei risultati di ricerca da parte degli sviluppatori. Il rapporto del Wall Street Journal arriva, però, in un periodo difficile per Apple, la quale sta affrontando sia un'indagine antitrust in Europa su Apple Music e Apple News che il Congresso per testimoniare su tecnologia e concorrenza.  
     
  • in

    Rilassati con i suoni della natura!

    Grazie a Nature potrai rilassarti ascoltando i suoni provenienti da tutte le parti del mondo. Potrai ascoltare gli uccelli nella foresta brasiliana, le onde del Mar Baltico, la pioggia, i tuoni, la metropolitana che collega Manhattan a Brooklyn, i versi degli animali…c’è tutto un mondo da scoprire!


  • in ,

    FaceApp, che fine fanno le tue foto?

    Sta spopolando nel corso delle ultime ore: si tratta di FaceApp, un’app russa che permette di applicare dei sorprendenti filtri alle tue foto. Se hai dei profili social, infatti, negli ultimi giorni avrai visto i tuoi amici, o personaggi famosi, improvvisamente invecchiati. Insieme al successo, però, sono arrivate le prime lamentele in merito alla privacy, facendo alzare un vero e proprio polverone anche se sembrerebbe che FaceApp non stia facendo nulla di particolarmente insolito. Volendo fare un po’ di chiarezza in merito, senza creare falsi allarmi possiamo riassumere dicendo che sì, FaceApp archivia le nostre foto su dei server ma tutti i dati vengono cancellati entro 48 ore. I server inoltre, al contrario di quanto si è detto, sono americani e non russi (es. Amazon AWS e Google Cloud). Questa è quanto dichiarato dal CEO di FaceApp Yaroslav Goncharov, il quale ha anche comunicato che gli utenti possono inviare la richiesta di cancellazione dei propri dati dai server tramite l’app. Ovviamente, non sappiamo se ciò sia vero ma, vale la pena ricordare, che carichiamo continuamente le foto dei nostri volti sui server di colossi come Facebook o Google e sembra strano ricordarsene soltanto adesso. Tu cosa ne pensi di tutta questa faccenda?
     
  • in

    Devi fare una telefonata al volo?

    Air Dialer è un utile e semplice widget che ti permetterà di effettuare una telefonata in pochi secondi. Installa l’app e segui le istruzioni, dopo di che avrai sempre a portata di mano il widget del tastierino o della ricerca contatti dalla rubrica del tuo iPhone. Molto utile!

    Cosa aspetti? Scarica subito l’AppGratuita di oggi!


  • in

    Crollano i prezzi di iPhone XR

    Settembre non è poi così lontano e, nell’attesa che escano i nuovi iPhone, stiamo assistendo ad un calo del prezzo dell’iPhone XR. Su Amazon, infatti, è possibile trovare questo smartphone, in diverse colorazioni e dimensioni di storage, ad un prezzo che parte da 683€ con la modalità di acquisto “venduto e spedito da Amazon”. Se quindi stai pensando di sostituire il tuo iPhone, valuta bene questa offerta che, per il momento, è tra le più basse in circolazione. Inoltre, al momento del pagamento, ti verrà applicato un ulteriore sconto di 36€. Quali sono le specifiche tecniche dell’iPhone XR? un display da 6.1” con notch e risoluzione HD+, fotocamera posteriore da 12 Megapixel ed anteriore da 7. Supporta il Face ID, la ricarica wireless e certificazione IP 67. L’offerta è a tempo limitato. 
    Ecco alcuni link diretti per le offerte: iPhone XR a 683€ da 64GB Apple iPhone XR (64GB) - Giallo Apple iPhone XR (64GB) - Nero Apple iPhone XR (64GB) - Bianco iPhone XR a 787€ da 128 GB Apple iPhone XR (128GB) - Nero Apple iPhone XR (128GB) - (PRODUCT)RED Apple iPhone XR (128GB) - Bianco
  • in ,

    Quanto sei assumibile? Scoprilo con un’app!

    Per quanto demonizzati, ormai i social fanno parte della nostra vita a tutti gli effetti, tanto che gli stessi recruiter danno una sbirciatina ai vari account social dei candidati prima o dopo un colloquio. In questo contesto s’inserisce una nuova app, Hireable Analytics, una nuova piattaforma che monitora il tasso di assumibilità di chi sta cercando lavoro. L’app, disponibile sia per Android che iOS, si basa su un algoritmo che riesce ad analizzare le immagini del profilo sulla base della cosiddetta teoria “saggezza della folla”. Ciascun utente di Hireable, infatti, verrà valutato in maniera anonima dagli altri membri della community ed in base al rating ottenuto si avrà un punteggio basato su: foto, mansione di lavoro e settore lavorativo. In questo modo, ciascuno potrà constatare qual è la prima impressione che suscita agli altri e, magari, perfezionare il tiro. Un ottimo strumento quindi visto che, in generale, non c’è una seconda occasione per una buona prima impressione!  
     
Load More
Congratulations. You've reached the end of the internet.