More stories

  • in ,

    L’app Apple TV arriva sui dispositivi Amazon Fire TV

    Ad una settimana dal lancio del proprio servizio TV, Apple ha reso disponibile l'app Apple TV sui dispositivi di streaming di Amazon. L'app è infatti da oggi disponibile su tre diversi modelli di dispositivi Fire TV: Fire TV Stick 4K, Fire TV Stick (2nd Gen) e Fire TV Basic Edition - con supporto per altri modelli in arrivo. Con l’app di Apple TV potrai guardare gli spettacoli dal servizio di streaming “Apple TV Plus” che verrà lanciato il 1 ° novembre, ma avrà anche vantaggi per i non abbonati: ti consentirà di trasmettere in streaming qualsiasi film o programma TV che hai acquistato tramite iTunes in passato. Puoi anche guardare nuovi acquisti e noleggi tramite l'app ma dovrai effettuare tali acquisti tramite un altro dispositivo con iTunes e non direttamente dalla TV. Per Apple avere un'app disponibile sulla piattaforma di Amazon ha richiesto anni di trattative. Nel 2017, infatti, il CEO di Apple Tim Cook annunciò che Prime Video sarebbe arrivato su Apple TV e, da allora, le due società hanno alleggerito le loro restrizioni sui reciproci prodotti. Il servizio di streaming verrà lanciato venerdì prossimo con nove spettacoli originali, la maggior parte dei quali avrà i primi tre episodi già disponibili, con nuovi episodi ogni settimana.
  • in ,

    Rimosse dall’App Store 17 app contenenti malware

    Lo segnaliamo spesso per gli utenti Android ma, purtroppo, questa è la volta di iOS. Apple ha infatti confermato che 17 app contenenti un malware sono state rimosse dall'App Store dopo aver eluso il processo di revisione di Apple. Com’è potuto accadere? Sembrerebbe che il codice dannoso non sia stato trovato all'interno delle app in questione, ma che stessero invece ricevendo istruzioni da un server remoto. Le app incriminate provenivano tutte dallo stesso sviluppatore, AppAspect Technologies, e riguardavano una vasta gamma di aree: prenotazioni ai ristoranti, radio, calcolatrice BMI, compressione video, tachimetro GPS e molto altro. La scoperta è stata fatta dalla nota società di sicurezza mobile Wandera, che ha spiegato come app riuscissero a commettere segretamente frodi pubblicitarie in background, come aprire continuamente pagine Web o fare clic su collegamenti senza alcuna interazione da parte dell'utente. L'obiettivo della maggior parte dei trojan clicker, infatti, è generare entrate in base al pay-per-click, gonfiando il traffico del sito web. Sebbene non sia stato arrecato alcun danno diretto agli utenti delle app, l'attività consumerebbe dati mobili, oltre a rallentare potenzialmente il telefono e accelerare il consumo della batteria. Se vuoi dare uno sguardo all’elenco completo delle app incriminate, ecco la lista:   RTO Vehicle Information EMI Calculator & Loan Planner File Manager – Documents Smart GPS Speedometer CrickOne – Live Cricket Scores Daily Fitness – Yoga Poses FM Radio – Internet Radio My Train Info – IRCTC & PNR Around Me Place Finder Easy Contacts Backup Manager Ramadan Times 2019 Restaurant Finder – Find Food BMI Calculator – BMR Calc Dual Accounts Video Editor – Mute Video Islamic World – Qibla Smart Video Compressor    
     
  • in ,

    Google conferma, molti più device avranno Android 10 entro il 2019

    Android 10, di cui vi abbiamo già parlato, è stato rilasciato il mese scorso ed è stato rapidamente distribuito su moltissimi device. Così, mentre si parla dei numeri di distribuzione Android, Google ha confermato che altri 10 produttori si sono impegnati ad aggiornare ad Android 10, almeno alcuni dei propri dispositivi, entro la fine di quest'anno. L'elenco include Samsung, ASUS, LG, Motorola, OPPO, Realme, Sony, Sharp e Vivo. Samsung ha già iniziato a distribuire Android 10 beta basato su Android 10 sui suoi dispositivi di punta, mentre OnePlus e Xiaomi hanno rilasciato Android 10 sui loro flagship. Tuttavia, non si fa menzione dei telefoni Nokia, il che potrebbe essere dovuto al fatto che Nokia 8.1 ha già iniziato a ricevere l'aggiornamento di Android 10. Google prevede che questo migliorerà anno dopo anno, nella speranza di eliminare la stagnazione e la frammentazione dall'ecosistema Android. E tu, che versione Android hai?  
  • in ,

    Google News diventerà la tua guida per seguire la Champions League

    Da qualche giorno Google ha annunciato che Google News, da ora in poi, offrirà molti più contenuti sulla Champions League in corso, per una vera esperienza a 360°. Tutto ciò che dovrai fare è effettuare una ricerca relativa alla Champions League, sia su desktop che su dispositivo mobile (sia iOS che Android), per visualizzare aggiornamenti pre-partita, live, post-partita, notizie sulle squadre e sui giocatori. Durante ogni partita, infatti, riceverai dei commenti live insieme a un nuovo pannello "approfondimenti" che ti fornirà molte informazioni e curiosità. Ciò include formazioni, statistiche di gioco, analisi, rapporti sugli infortuni, tweet e molto altro. Sicuramente molti di voi avranno altri mezzi per seguire questa competizione sportiva ma, per quando si è impossibilitati, Google News adesso rappresenta una valida alternativa. Per i nerd delle statistiche e anche per chi piace scommettere, questa nuova funzione potrebbe aiutare a tenere la situazione sempre sotto controllo.  
  • in

    Come ripristinare le funzionalità PRO delle App dopo un Hard Reset [GUIDA ANDROID]

    1
    Molti utenti ci chiedono supporto su come recuperare le funzionalità PRO delle App scaricate con AppGratuita dopo un Hard Reset. Chiariamo subito una cosa, si può fare anche se non siete utenti esperti o smanettoni, basta avere un po' di pazienza e seguire le istruzioni.  
    Sul Play Store di Google esistono tantissime applicazioni che offrono servizi di Backup ma molte si limitano a salvare una copia dell'App e non dei dati. Per conservare una licenza Pro ottenuta tramite un codice promozionale è necessario infatti un backup completo anche dei dati. Abbiamo esplorato lo store alla ricerca dell'app giusta e dopo diversi tentativi vi consigliamo l'utilizzo di Helium - App Sync and Backup, scaricabile in versione FREE e che non necessita dei diritti di root.
    Per un corretto funzionamento dell'app è necessario installare una copia di Helium anche sul PC, insieme ai driver Android (per i sistemi operativi Windows).
    Ora che abbiamo scaricato ed installato l'App sia sul PC che sul dispositivo android possiamo partire con la procedura:
    1- Attivare sul dispositivo Android le Opzioni Sviluppatore (Entrate in impostazioni-> info dispositivo-> premete più volte su numero build fino a che non apparirà un messaggio che vi comunicherà l'avvenuta attivazione delle opzioni sviluppatore) e il Debug USB (impostazioni-> Opzioni sviluppatore -> Debug Usb)
    2- Impostare sul dispositivo Android il protocollo di connessione computer usb PTP (impostazioni-> Memoria-> Opzioni-> Connessione Computer USB-> Connetti come: PTP)
    3- Una volta installato Helium e i driver Android su PC, aprire il programma sul computer
    4- Connettere il dispositivo Android al computer attraverso cavo USB
    5- Aprire l'applicazione Helium sul tuo device android e seguire le istruzioni a schermo fino al raggiungimento di una schermata in cui verranno mostrate tutte le app installate sul dispositivo.
    6- Selezionate le app di cui volete conservare un Backup, togliete la spunta alla casella "Solo Dati App" e premete su Backup
    7- Selezionate la destinazione del Backup e attendete fino a quando non comparirà il messaggio Backup Completato
    La parte di Backup è completata e potete effettuare un Hard Reset del vostro dispositivo in tutta tranquillità. Terminata la procedura dovrete installare nuovamente l'App Helium e seguire di nuovo tutti i passaggi dall'1 al 5. Ora per ripristinare le App con tutte le funzionalità PRO dovrete premete su "Ripristino e Sincronizzazione" all'interno di Helium e selezionare l'opzione in cui avete salvato il Backup. Scegliete le app che volete ripristinare e il gioco è fatto, saranno di nuovo disponibili sul vostro smartphone o tablet con tutte le funzionalità PRO
    Buon Divertimento
    AppGratuita Team
  • in

    Attenzione alle Truffa delle finte email di Apple agli utenti

    Se possedete un dispositivo e soprattutto un account Apple fate attenzione alle email che potrebbero arrivarvi. Negli ultimi tempi infatti sono state riscontrante diverse segnalazioni di phishing ai danni degli utenti. truffa-apple I truffatori creando dei messaggi di posta elettronica che presentano i segni tipici delle comunicazioni ufficiali Apple, ma che ovviamente non ha nulla a che fare con la casa madre, richiedono al malcapitato di inserire in una pagina linkata i dati del proprio account, o di verificarli per i motivi più disparati ad esempio controlli, aggiornamenti tecnici, tantativi di accesso, ecc. Se l'utente crederà ingenuamente a questo messaggio, darà in pasto a questi cyber-criminali tutti i propri dati personali, oltre alla possibilità di accedere alla posta e di risalire alle credenziali per i pagamenti dello store.   Fate dunque molta attenzione e soprattutto segnalate qualsiasi email che vi potrebbe sembrare sospetta.