in

Apple investirà $ 2,5 miliardi per la crisi immobiliare in California

Apple ha annunciato un finanziamento da $ 2,5 miliardi per aiutare a far fronte alla crisi immobiliare in California, che è peggiorata in parte a causa della rapida crescita delle società tecnologiche. A San Francisco, infatti, circa 7000 persone sono senza tetto e c’è una carenza di case a prezzi accessibili in tutta la Bay Area, il che sta facendo allontanare i lavoratori a medio e basso reddito. “Un alloggio accessibile significa stabilità e dignità, opportunità e orgoglio“, ha dichiarato Tim Cook, CEO di Apple, in un comunicato stampa, affermando anche che Apple si sarebbe impegnata per far parte della soluzione. Il denaro non verrà distribuito immediatamente in un’unica soluzione. Apple ha dichiarato che “occorreranno circa due anni per essere pienamente utilizzati a seconda della disponibilità dei progetti”. I soldi guadagnati per i progetti saranno “reinvestiti in progetti futuri nei prossimi cinque anni”. Questa bella notizia però, non è stata ben accolta da tutti. I critici, infatti, affermano che l’afflusso di aziende tecnologiche e dei loro lavoratori ben pagati ha contribuito alla crisi abitativa in corso e, pertanto, sia un po’ ipocrita questa nuova iniziativa. Altre società tecnologiche, come Google e Facebook, hanno annunciato pacchetti finanziari con obiettivi simili ma quello di Apple, al momento, resta il più ingente.

 

Il prossimo iPhone? Costerà il 35% in più!

Google lancia l’app Android Auto per utenti Android 10