in

Anche la pubblica amministrazione si fa smart

È arrivata IO, l’app della pubblica amministrazione

Se c’è un risvolto positivo di questa pandemia, è forse la maggiore attenzione che si sta dando all’innovazione su tutti i fronti. Così, dopo anni di lavoro al riguardo, da lunedì è finalmente arrivata “IO” l’app grazie alla quale le pubbliche amministrazioni saranno a portata di smartphone. Sono numerosi i servizi che possono essere espletati tramite l’app senza bisogno di ricorrere a carte e file interminabili ma al momento, come tutti i progetti in fase di avvio (l’app è infatti in fase beta), sono ancora poche le amministrazioni presenti sulla piattaforma. Per accedere all’app servirà lo Spid o la carta d’identità elettronica (CIE) e, una volta dentro, basterà scegliere l’area geografica d’interesse per poter accedere ai servizi disponibili. Un esempio? Potrai pagare i tributi, la mensa scolastica, la Tari e tanto altro. Inoltre, potrai essere sempre aggiornato in merito a scadenze ed avvisi, così come potrai pagare il bollo auto e richiedere il certificato di proprietà di un veicolo in quanto, anche l’Aci, ha aderito. L’app, disponibile sia per iOS che Android, potrebbe inoltre essere uno strumento utile proprio per l’imminente Fase2 di riapertura del Paese. Speriamo quindi che siano sempre di più che PA che aderiranno in modo tale da farlo diventare un progetto davvero funzionale. Vuoi scaricare l’app ma non la trovi sullo store? Ecco i link dove poterla scaricare:

 

 

L’app Microsoft Office finalmente è sul Play Store!

Palestre chiuse? Allenati a casa con le app!