Latest stories

  • in

    Spotify Family ha iniziato a controllare dove vivi

    Se anche tu hai acquistato un piano Premium Family per condividerlo tra amici e parenti…la pacchia sta, ahimè, per terminare. Spotify ha infatti aggiornato i termini e condizioni dei propri abbonamenti e, da ora in poi, richiederà sia al titolare del conto principale che a tutti gli altri membri del piano, di dimostrare che risiedano allo stesso indirizzo. In effetti, Spotify inviò un avviso simile lo scorso anno, ma il test non ebbe un grande successo a seguito di problemi di privacy. Ora, invece, questa clausola è stata inserita nei termini e condizioni dell’abbonamento Premium Family, dove si legge che il piano familiare condiviso è riservato esclusivamente ai "familiari che risiedono allo stesso indirizzo". Per verificare l’indirizzo tramite Google Maps, saranno necessari nuovi account, e Spotify "può di tanto in tanto chiedere una nuova verifica”. Qualora non si soddisfino tali criteri, Spotify potrà decidere se terminare o sospendere il tuo abbonamento. Questa volta ci siamo, per assicurarsi che gli abbonati non stiano abusando dell'abbonamento, il gigante della musica in streaming ha iniziato a controllare davvero.
  • in

    Crea la tua squadra e lotta per la vittoria!

    Neo Monsters è un gioco, chiaramente ispirato ai Pokémon, in cui il nostro obiettivo sarà quello di catturare mostri, addestrarli, potenziarli e farli combattere contro altri della stessa specie. All'interno del gioco sono presenti oltre 900 i mostri collezionabili, sei mondi da esplorare e altrettanti campionati in cui competere.

    Scarica subito l'App in Offerta di oggi!


  • in

    Cosa aspettarsi dall’evento Apple del 10 settembre?

    Ci siamo, martedì 10 settembre, presso il Steve Jobs Theater nel campus di Apple Park, si terrà il tanto atteso evento Apple il cui tema è l’innovazione. A fine agosto, sono stati infatti inviati ai media gli inviti, raffiguranti un logo Apple multicolore e, qualche giorno fa, anche l’iconico store della Fifth Avenue a New York City è stato trasformato in mega cubo arcobaleno. Coincidenze? Cosa significherà? Tra le varie speculazioni, si ipotizza che il logo multicolore mostri i colori dei nuovi iPhone: verde, blu, giallo, rosso e viola. Ma cosa aspettarsi dall’evento? I nuovi iPhone avranno dei significativi miglioramenti della fotocamera, vi saranno dei modelli Apple Watch in nuovi materiali con forse l’aggiunta di aggiornamenti hardware e servizi, ci saranno novità sul prossimo servizio di streaming, TV + e il servizio di abbonamento di giochi, Arcade, rivelando una nuova Apple TV. Inoltre, si è parlato molto anche di un enorme MacBook da 16 pollici. L’evento, si terrà alle ore 19:00 (ora italiana) e potrai seguire la diretta dal sito web Apple. Se, però, non potrai collegarti alla diretta streaming, segui la nostra pagina Facebook per aggiornamenti live su tutte le novità presentate…stay tuned!
  • in

    È arrivato Android 10!

    E vero, per il momento è principalmente supportato dai Pixel di Google ma ciò non toglie che Android 10 sia finalmente disponibile. Tra le novità che tutti stavano aspettando c’è, sicuramente, la modalità scura e, su questo, Android 10 non delude. La nuova modalità, infatti, aiuterà le prestazioni della batteria per il tuo telefono OLED ed è supportata da un numero sempre maggiore di app: Gmail ancora no (come mai?). Un’altra modifica importante è la navigazione gestuale aggiornata, la quale resta facoltativa e potrai comunque continuare ad utilizzare la vecchia navigazione a tre pulsanti che Android offre da tempo. Vi è poi la Smart Reply aggiornata, che suggerisce azioni dalle tue notifiche: ad esempio, se una notifica include un link, Smart Reply suggerirà di aprirlo in Chrome. Ci sono anche un paio di funzionalità per la privacy e la sicurezza, inclusa la possibilità di condividere la tua posizione con le app solo mentre le usi e una nuova sezione Privacy in Impostazioni che ti dà accesso ai controlli per la gestione della cronologia web e delle app. Con i nuovi aggiornamenti di sistema di Google Play, l'azienda ora può anche inviare importanti correzioni di sicurezza e privacy direttamente al telefono dal Google Play Store, senza dover così passare attraverso il processo di aggiornamento del sistema. Dati i lenti cicli di aggiornamento di Android, questa è una nuova importante funzionalità. Come per le versioni precedenti, questi sono solo alcuni dei punti salienti e, nuove funzionalità, potrebbero essere introdotte con le prossime beta.
     
  • in

    Resize Me PRO

    Resize Me è una semplice utility che permette di ridimensionare le foto in modo veloce e rapido, per poi poterle condividere via email od attraverso i popolari social networks come Twitter e Facebook. Potete inoltre decidere se mantenere o meno i dati EXIF ed i dati GPS spuntando i due relativi campi messi a disposizione nelle impostazioni.


  • in

    Huawei sfida Google Maps

    Secondo un rapporto del China News, gestito dallo Stato, Huawei sta sviluppando un proprio "servizio di mappatura" progettato per sfidare Google Maps, ma non come ci si potrebbe aspettare. Il servizio è infatti destinato agli sviluppatori di software, il che significa che le app che offrono servizi di navigazione, o di guida, potranno usufruire della tecnologia di mappatura pianificata da Huawei invece di costruirne una propria. Tale servizio, chiamato Map Kit, arriva sulla scia delle restrizioni commerciali del governo degli Stati Uniti su Huawei, che hanno costretto l'azienda a reinventarsi per costruire il proprio hardware e software per ridurre la dipendenza dalla tecnologia prodotta dagli Stati Uniti. Il rapporto afferma che Map Kit sarà presentato a ottobre, coprirà 150 "paesi e regioni”, sarà disponibile in 40 lingue e fornirà ampi servizi di navigazione, tra cui informazioni sul traffico in tempo reale di altissima precisione. Questo servizio, sarà fondamentale se la società tecnologica intende mantenere la propria posizione nei mercati esteri e non si può escludere la possibilità che, un giorno, Huawei potrà superare i colossi come Google ed Apple.
  • in

    Apple Watch 5? sarà  in titanio e ceramica

    Dopo i rumors sulle caratteristiche e data di uscita dei nuovi iPhone, ecco una nuova fuga di notizie, che mostra come saranno i nuovi modelli di Apple Watch in arrivo. Il sito brasiliano iHelp.br, infatti, ha scoperto alcune immagini di watchOS 6 che, durante l’installazione elenca "Custodia in titanio" e "Custodia in ceramica" insieme alle informazioni di identificazione delle dimensioni del modello. Tutto lascia pensare, quindi, che Apple stia per lanciare un nuovo Apple Watch in ceramica e uno in titanio. In effetti, in passato Apple ha venduto orologi in ceramica, ma il titanio è invece una novità e dovrebbe ridurre significativamente il peso della cassa dello smartwatch. Stando alle immagini, i nuovi Apple Watch avranno le stesse dimensioni del telaio (40mm e 44mm) e design della serie 4. Nessuna novità, quindi, a livello "estetico" visto che il primo vero cambiamento di design dal 2015 è avvenuto lo scorso anno con l'Apple Watch Series 4. Ma il prezzo? Avrà delle variazioni significative? A quanto pare, la data di presentazione è stata anticipata dal 20 al 10/11 settembre e non dovremo quindi aspettare poi così tanto per scoprirlo!
  • in

    Accidentalmente svelata la data di lancio dell’iPhone 11

    Sono molti i rumors che si sono susseguiti in merito ai nuovi iPhone, mancava soltanto sapere la data di presentazione…che non è più un mistero. Il famoso sito web giapponese Mac Otakara ha infatti pubblicato una dichiarazione di Ken Miyauchi, Presidente della SoftBank, che durante la presentazione del rapporto sugli utili trimestrali della società giapponese, ha accidentalmente comunicato la data di lancio degli iPhone 2019. Ma cosa è successo? In Giappone, dall’1 ottobre, entrerà in vigore una legge sulle telecomunicazioni per far sì che gli operatori possano offrire piani tariffari svincolati dagli iPhone. Rispondendo così ad una domanda su come pensava di comportarsi riguardo ai device Apple, Miyauchi ha affermato di non sapere ancora come andranno le cose nei 10 giorni intercorrenti tra l’arrivo degli iPhone e l’entrata in vigore della legge. Ciò fissa la data di lancio di iPhone 11 al 20 settembre (un venerdì), che ben si adatta alle presentazioni degli anni precedenti, avvenute sempre di venerdì. Comprensibilmente, Miyauchi ha cercato di rimediare al suo errore ma…il danno era ormai fatto!
  • in

    Molti device Android sono a rischio acheraggio

    È da qualche ora in rete la notizia della scoperta di alcune falle di sicurezza nei dispositivi Qualcomm Snapdragon, che consentirebbe agli hacker di avere un facile accesso ai cellulari Android e altri gadget tramite Wi-Fi. Secondo quanto comunicato da Tencent Blade, il difetto di sicurezza (ora soprannominato "QualPwn") consentirebbe a terze parti di inviare un pacchetto di dati dannosi via etere per ottenere pieno accesso a un telefono e ai suoi dati. Tutti i device basati sulla famiglia di processori Snapdragon di Qualcomm, pertanto, sono sensibili alla minaccia. Tencent Blade ha aggiunto che praticamente tutti i dispositivi alimentati dallo Snapdragon 835 o 845 saranno a rischio, come ad esempio il Google Pixel 2. Poiché i Snapdragon Qualcomm sono tra i processori più popolari presenti nei device Android, un'enorme fascia di dispositivi è vulnerabile a questo grave problema tecnico. Per fortuna, produttori e sviluppatori di software sono stati informati del problema e grazie all’ultimo aggiornamento Android, il problema sembra esser risolto. Tuttavia, il fatto che così tanti telefoni siano potenzialmente a rischio dipinge un quadro problematico per la sicurezza complessiva del dispositivo Android. Se non lo hai fatto, sei quindi invitato ad aggiornare il prima possibile.
  • in

    L’app per i veri wine-lover!

    Winemapp ti consentirà di esplorare tutte le DOP dei vini d'Italia attraverso una mappa interattiva con cui scoprire aree di produzione dei vini, tipologie e vitigni. Ovunque tu sia, scopri i vini locali e quali cantine puoi visitare!


Load More
Congratulations. You've reached the end of the internet.
Back to Top
Close