More stories

  • in

    Google Traduttore avrà  presto il rilevamento automatico della lingua

    Nonostante sia pronto un aggiornamento che gli fornirà numerosi miglioramenti, all’appena conclusa conferenza I/O di Google non ci si è concentrati abbastanza su Google Translate. Sono numerose le nuove funzionalità annunciate ma, la più attesa è il rilevamento automatico della lingua mediante la fotocamera. Come facciamo a saperlo? Il team di 9to5Google è riuscito a leggere il codice del nuovo aggiornamento 5.29 dell’app Android per poter scovare questi “tesori nascosti”. Grazie a loro, quindi, sappiamo che presto basterà scansionare del testo con la fotocamera del proprio smartphone e subito l’app rileverà la lingua per poter così procedere alla traduzione automatica. Nonostante la versione 5.29 di Translate sia ampiamente diffusa, le nuove funzionalità della fotocamera non sono ancora attive ma…siamo fiduciosi che Google le renda accessibili presto a tuti gli utenti.
     
  • in

    War 1944

    Basato sulla seconda Guerra Mondiale, “War 1944” è un gioco sparatutto pieno di azione. Sarai circondato da nemici e dovrai usare le armi giuste, unite alle tue abilità, per vincere. Completa le 17 sfide e sblocca le abilità speciali!
  • in

    SecretNote

    Con SecretNote potrai tenere i tuoi appunti lontani da occhi indiscreti. Grazie alla tua impronta digitale, infatti, sarai il solo che potrà accedere alle note del tuo device. Inoltre, puoi cambiare il colore ad ogni singolo appunto e trasferirlo da uno smartphone ad un altro grazie al QR code che ne garantisce la sicurezza.  
  • in

    Scalar Pro

    Scalar Pro è molto più di una calcolatrice scientifica. Grazie all’app, infatti, potrai eseguire espressioni, funzioni e creare dei grafici…in assoluta semplicità! Potrai, inoltre, vedere tutte le tue ultime operazioni e recuperare tutti i tuoi lavori. Cosa aspetti? Scopri tutte le funzionalità dell’AppGratuita di oggi!  
  • in

    Android 10 Q Beta 3 è ufficialmente disponibile!

    Ieri, nel corso dell’I/O 2019, Google ha rilasciato Android 10 Q Beta 3. Quali sono le novità? Ecco un breve riassunto! La prima è l’introduzione del “Dark Theme” (tema scuro) che consente di ridurre l'affaticamento della vista e il risparmio della batteria, almeno sugli schermi OLED. Vi sono poi nuove impostazioni di privacy, che offrono agli utenti un maggiore controllo sui propri dati e localizzazione GPS.Sono state introdotte anche delle nuove gestures di navigazione per rimuovere del tutto la barra di navigazione. Inoltre, sono disponibili funzionalità di risposta intelligente: Android Q suggerirà delle risposte intelligenti in base al contenuto del messaggio che hai ricevuto.   Vi è anche la funzionalità Focus che permette di mettere a tacere alcune app per un determinato periodo. Infine, la Live Caption, che consente di ottenere una trascrizione in tempo reale di ciò che viene detto in qualsiasi video o audio, in qualsiasi app, attraverso l'intero sistema operativo.   Android Q Beta 3 è disponibile per 21 dispositivi, inclusi tutti i telefoni Google Pixel, ASUS ZenFone 5Z, Essential Phone, Huawei Mate 20 Pro, OnePlus 6T, OPPO Reno, Realme 3 Pro, Vivo X27 e altri. In particolare, gli utenti Pixel dovranno registrare i propri dispositivi con il programma Android Beta per ricevere l'aggiornamento.  
     
  • in

    Appunti a Lezione

    Sei in una conferenza, riunione oppure a scuola? Appunti a Lezione potrà esserti utile in qualunque occasione, permettendoti di registrare note audio e prendere appunti, tutto nella stessa app. Ti basterà premere il tasto "Inizia Lezione" per iniziare una registrazione e, non appena senti qualcosa di interessante, potrai scrivere delle note con un semplice tap. Non perdere più nulla di importante con l'AppGratuita di oggi!  
  • in

    Sky Dancer Premium

    La rivoluzione del parkour è qui! Con Sky Dancer Premium potrai correre e saltare attraverso scogliere pericolose da un'isola all'altra, evitando grandi massi. Corri sfidando anche le avverse condizioni meteo e senti la scarica di adrenalina mentre fai un salto mozzafiato. Corri il più lontano possibile con l'AppGratuita di oggi ma...fai attenzione alla caduta!  
  • in

    Cosa aspettarsi al prossimo Google I/O 2019?

    Martedì 7 maggio, Google darà il via alla I/O developer conference in cui presenterà nuove funzionalità e miglioramenti previsti per Android e Google Assistant, oltre che nuove app e servizi previsti per l’anno prossimo. Quindi, cosa aspettarsi? Prima di tutto, è molto atteso l’annuncio dei due nuovi smartphone Pixel 3A e 3A XL, le cui prestazioni dovrebbero essere simili ai Pixel 3 ma costeranno decisamente meno ($399 e $479). Verrà poi presentato Google Nest Hub Max, successore dell’attuale Google Home Hub e pronto a dare filo da torcere ad Amazon Echo. Si vocifera anche che, finalmente, Google darà una piena anteprima di Android Q, il quale sarà molto più focalizzato sulla privacy degli utenti. Verranno, infine, dati maggiori dettagli su Google Stadia (il servizio di cloud gaming) e presentate le nuove skills di Google Assistant. Insomma, molta carne sul fuoco, non ci resta che attendere!
     
  • in

    La polizia sta utilizzando la cronologia di Google Maps per le indagini

    BigG ci osserva e segue continuamente, non è una novità. Nelle ultime ore, però, sta facendo scalpore il fatto che la polizia americana stia utilizzando la cronologia di Google Maps per rintracciare le persone. Se, infatti, hai un account Google collegato a Maps, avrai sicuramente una cronologia che spesso è utile per ricordarci i luoghi e facilitare i percorsi per raggiungerli. Questa funzionalità, secondo il New York Times, è risultata molto utile anche alle forze dell’ordine, che possono ora avvalersi della facoltà di “chiedere a Google” chi è nei paraggi quando si verifica un crimine. Negli USA, tali richieste sono aumentate bruscamente negli ultimi 6 mesi (ben 180 a settimana). Il rovescio della medaglia è che molti utenti si sentono ancora più controllati e, ad aumentare le polemiche, vi è anche chi mette in guardia sulla inaffidabilità delle informazioni: mentre i dati sulla posizione potrebbero aiutare a risolvere casi difficili, potrebbero anche far incolpare le persone sbagliate.  
     
     
  • in

    Arrivato l’aggiornamento di Google Play Store 14.4.20

    Scaricando le app con AppGratuita, saprai sicuramente quanto è importante che il Google Play Store funzioni ai massimi livelli e che sia privo di malware. A tal proposito, vengono sempre rilasciati continui aggiornamenti di cui l’ultimo proprio ieri. Il nuovo aggiornamento 14.4.20, nello specifico, si concentra sul miglioramento delle prestazioni introducendo una serie di modifiche del software che non solo aumentano le prestazioni generali dello Store ma migliorano anche la stabilità del software, riducendo così le possibilità che l'app e la libreria di giochi si blocchino. Sappiamo, però, che gli aggiornamenti Google impiegano mesi prima di arrivare in Italia, motivo per cui qui sotto potrai trovare il link per aggiornare manualmente lo Store. Solitamente, consigliamo di aspettare gli aggiornamenti “ufficiali” ma, se proprio non vuoi aspettare, ecco come fare: scarica il file APK sul tuo telefono, abilita l'opzione “Installazione da fonti sconosciute”, poi vai su Impostazioni> Sicurezza> e quindi attiva l'opzione.
     
  • in

    Presto potrai segnalare i rallentamenti del traffico su Google Maps

    Alla fine si sono decisi: Google Maps ti consentirà, molto presto, di segnalare (ossia inserire manualmente)  incidenti, ingorghi o rallentamenti. Questa funzionalità, per anni colonna portante di Waze, renderà l’app di BigG ancora più funzionale segnalando in tempo reale la congestione del traffico ad altri conducenti con ETA migliori e suggerimenti sul re-routing. Questo aggiornamento, scovato da 9to5Google, richiederà del tempo per il suo completamento a livello globale, ma presto Google Maps ti sembrerà diventare sempre più simile a Waze. Noi non vediamo l’ora, e tu?
         
  • in

    Google Foto, in arrivo ritaglio automatico per documenti e ricevute

    Google Foto è senza dubbio una delle migliori e più utili applicazioni Google disponibili al momento. Oltre ad essere un ottimo servizio di condivisione e archiviazione per le tue foto, nel corso degli anni, l'app si è evoluta continuamente. Proprio ieri sera, attraverso un tweet dal proprio profilo ufficiale, Google ha annunciato il rilascio della funzionalità "ritaglio di documenti". Quante volte hai scattato foto di ricevute, certificati o altri documenti per condividerli e conservarli? È vero che esistono app per digitalizzare rapidamente i documenti ritagliandone le varie parti aggiuntive ma, da ora in poi, non avrai più bisogno di un'altra app per questo. Con Google Foto potrai ritagliare, ruotare e adattare il colore dei documenti per rimuoverne lo sfondo e ripulire l'immagine per una migliore digitalizzazione. Questa funzione arriverà per gli utenti Android entro la prossima settimana.
        https://twitter.com/i/status/1111342404978642944  
Load More
Congratulations. You've reached the end of the internet.