More stories

  • in

    Google sta implementando login e acquisti mediante il face ID

    Non ci sono ancora tanti dettagli sulle novità di Android Q ma, fonti attendibili, affermano che potrebbe finalmente apportare qualcosa che gli utenti iOS hanno da molto tempo: il Face ID. Sembrerebbe, infatti, che la prossima build di Android potrebbe supportare, in maniera nativa, il supporto al riconoscimento facciale. In particolare, gli sviluppatori XDA hanno scovato linee di codice, in più parti della build Q di Android, che fanno tutte riferimento al Face ID. È vero che, per numerosi device, è già presente la funzione "face unlock" ma è anche vero che questa sia ormai obsoleta e non del tutto sicura. Non tutti gli smartphone però saranno in grado di sfruttare l'autenticazione e il riconoscimento facciali nativi di Android: l'Huawei Mate 20 Pro, ad esempio, potrebbe essere in grado, così come tutti gli altri nuovi telefoni Android che usciranno quest'anno come, ad esempio, il Samsung Galaxy S10.
  • in

    Google sta per rimuovere app con accesso ad SMS e chiamate

    Il gigante della tecnologia americana ha recentemente annunciato il Project Strobe, un'iniziativa volta a limitare l'accesso ai dati degli utenti. Il team di Android, pertanto, sta rimuovendo ufficialmente le app che richiedono l'accesso ad SMS o registro chiamate, al fine di garantire che i dati sensibili e le autorizzazioni siano adeguatamente protetti. Mantenere i dati degli utenti al sicuro è fondamentale per il successo di Android. Considerati i vari malware annidati e scoperti da poco nel PlayStore, questa nuova politica farà sentire le persone meno diffidenti nei confronti di Android. L'obiettivo, infatti, è che gli utenti comprendano e concordino che determinati dati sono necessari per il corretto funzionamento di alcune app come Cerberus, ACR Call Recorder e Tasker ecc, per le quali nei prossimi mesi potresti di nuovo dover prestare il consenso al trattamento dei dati. Sembra noioso ma, questa volta, il team di sviluppo di Android sembra fare del suo meglio per proteggere i dati degli utenti.
  • in ,

    In arrivo autenticazione con Face ID e Touch ID

    È ufficiale, nessuno spione potrà più leggere i tuo messaggi! WhatsApp, infatti, sta integrando entrambe le funzioni di autenticazione (Face ID e Touch ID) al fine di proteggere l’app, e tutto il suo contenuto, da accessi non autorizzati. La conferma, avuta grazie a WABetaInfo, è arrivata mesi dopo i vari rumors circa la possibilità che gli sviluppatori stessero lavorando per portare il Face ID e Touch ID su WhatsApp sia per Android che per iOS. Ovviamente ci vorrà un po' di tempo prima che l'azienda si assicuri che tale funzionalità sia stabile prima e possa essere abilitata per tutti gli utenti di WhatsApp. Il meccanismo di autenticazione delle impronte digitali aggiungerà quindi un ulteriore livello di sicurezza poiché gli utenti di WhatsApp dovranno autenticarsi ogni volta che apriranno l'app. La nuova autenticazione, inoltre, proteggerà l'intera app, e non sarà possibile utilizzarla per bloccare conversazioni specifiche. È solo questione di tempo, speriamo l’aggiornamento arrivi presto!     
  • in

    Google t’invita ad iniziare il 2019 in salute con una sfida di 30 giorni

    Hai già pensato ai buoni propositi per il nuovo anno? se sei alla ricerca di un'ispirazione, Google ha deciso di aiutarti a concentrati di più sulla tua salute con l’app Google Fit e la sua campagna #GetFitWithGoogle. Si tratta di una sfida di 30 giorni, che partirà il 1 ° gennaio, in cui dovrai accumulare gli “Heart Points” svolgendo tutti i giorni l’attività richiesta dall’app (la quale ti offrirà un grande incoraggiamento). Ad esempio, con 30 minuti in bicicletta accumulerai 30 "punti cuore" e così via. L'American Heart Association (AHA) e l'Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) raccomandano di raggiungere 150 Heart Points ogni settimana. Pertanto, la sfida di Google cercherà di raggiungere due risultati: far sì che le persone si esercitino di più ed aumentare il numero di persone che utilizzano Google Fit. Google ha anche collaborato con 36 influencer, provenienti da 9 Paesi, per mostrare come ottengono i punti. Inoltre, puoi utilizzare l'hashtag #GetFitWithGoogle su Instagram e YouTube per vedere in che modo gli altri si preparano alla sfida e sentire i loro suggerimenti. E tu, parteciperai?
  • in

    Sony, a sorpresa, rilascia Lemmings per iOS e Android

    Se sei cresciuto negli anni ’90, Lemmings ha sicuramente fatto parte della tua infanzia e avrai passato ore davanti a questo gioco. Se invece sei più giovane (beato te), avrai la possibilità di scoprire un divertente gioco da scaricare per le vacanze di Natale. Sony ha infatti annunciato sul proprio blog, a sorpresa, che Lemmings è ora disponibile gratuitamente sia per iOS che Android, anche se bisogna fare attenzione in quanto vi sono acquisti in-app che possono essere piuttosto costosi…ma questo non ti impedirà di divertirti a costo zero! Il gioco presenta ovviamente degli ammodernamenti (es. le immagini sono molto nitide e ricordano i più recenti giochi Rayman di Ubisoft) ma il concetto di base del gioco è sempre lo stesso: dovrai salvare gli adorabili Lemmings guidandoli attraverso livelli pieni di trappole e altri pericoli. Metti i tuoi Lemmings al lavoro per trasformare ogni pianeta da un ambiente ostile a un mondo fantastico in cui i Lemmings potranno rilassarsi e far festa. Se stavi cercando un passatempo tra un pranzo ed un cenone, l'hai appena trovato! Scarica l'app: iOS - App Store Android - Google Play  
  • in ,

    PES 2019 Mobile, ora disponibile GRATIS per iOS e Android

    PES 2019 Mobile è ufficialmente disponibile per tutti gli smartphone. Konami, infatti, ha recentemente aggiornato PES 2018 mobile, trasformandolo in PES 2019 mobile. Il nuovo gioco, che con Unreal Engine 4 offrirà un’esperienza di gioco sorprendente grazie alla grafica di elevata qualità, ha apportato tantissime migliorie e novità rispetto alle edizioni precedenti. Tra le modalità di gioco disponibili vi sono i “Local Match” nei quali potrai sfidare i tuoi amici e le partite multiplayer online, dove invece potrai sfidare giocatori da tutto il mondo. Per quanto riguarda i campionati, ve ne sono 12 nuovi come, ad esempio, quello russo, scozzese e turco. Sono stati inoltre aggiunti nuovi campionati sudamericani (es. Argentina e Cile), così come i campionati thailandesi e cinesi e la J. League giapponese. Sei un fan di questo gioco? Beh, hai appena trovato il tuo passatempo tra le festività natalizie! Ecco i link diretti agli store, dove potrai scaricare l'app: iOS - AppStore Android - Google Play  
  • in

    Nuovo Trojan Android, tutto quello che c’è da sapere

    Questa settimana, si sta parlando di un nuovo trojan Android che può rubare denaro da un account PayPal, anche con l'autenticazione a 2 fattori attivata. Il trojan in questione è annidato in un’app di ottimizzazione della batteria che non è distribuita da Google Play ma da uno store di terze parti (primo campanello di allarme). Una volta aperta l’app, questa chiederà all’utente di abilitare le statistiche (cosa che Google non fa per le app caricate sul Play Store) e, una volta attivate, può chiedere anche di aprire l'app ufficiale di PayPal. Una volta che l'app è stata aperta e l'utente si registra come al solito, il trojan può così rubare denaro dal conto PayPal (fino a 1000$ a richiesta). Ci sono però delle cose importanti da dire: si tratta di un’app non presente sul Google Play Store; chiede un permesso abbastanza insolito non appena la si apre e ti chiede di accedere a PayPal. Messi insieme questi tre campanelli di allarme, potrete capire che basta un minimo di ragionamento per non cascarci. Prestate comunque molta attenzione!
  • in ,

    Google Maps, ormai un vero e proprio social network!

    Google Maps ha più di un miliardo di utenti (molto di più di ogni social network esistente) e sta così diventando uno strumento prezioso sia per il marketing che per la vita quotidiana di ognuno di noi. Di recente, infatti, sono state annunciate nuove funzionalità che diventeranno presto indispensabili. La prima di queste è la possibilità di chattare con le aziende commerciali direttamente da Google Maps: la funzione apparirà con un nuovo pulsante "messaggi", che verrà esteso gradualmente a tutti gli utenti di OS e Android. I clienti potranno utilizzare la funzione di messaggistica per ordinare prodotti, porre domande e ricevere offerte, informazioni su eventi e promozioni. L'aggiornamento è, come al solito, disponibile negli Stati Uniti ma Google ha annunciato che sarà presto disponibile per il resto del mondo. Ma non finisce qui. Google sta infatti lavorando per inserire nell’app la segnalazione degli autovelox, consentendo anche di calcolare il percorso per evitarli.
     
  • in

    Il Play Store regala 2€ da spendere in app

    Se le app di AppGratuita non ti bastano, puoi sperare di aver ricevuto il bonus di Google. Ebbene sì, sappiamo che non si tratta di una cifra da capogiro ma il Play Store, un po’ a sorpresa, sta regalando del credito ad alcuni utenti Android. Secondo le segnalazioni, infatti, tale bonus ammonta a 2€ che possono essere spesi sia per l’acquisto di app (utility, giochi…ecc) sul Play Store sia per gli acquisti in app, sempre che il prezzo di tali acquisti non superi i 2€. Come abbiamo detto, non tutti gli utenti stanno ricevendo tale bonus e, al momento, non si conosce bene il criterio alla base di tale scelta (potrebbe essere lo storico degli acquisti). Come fare a vedere se sei tra gli utenti fortunati? Ti basterà andare sul Play Store e fare tap nella sezione “le mie notifiche” e, se sei tra gli utenti selezionati, dovresti aver ricevuto notifica come quella in foto. Il bonus può essere utilizzato entro 3 settimane dalla sua ricezione. Hai ricevuto il bonus? facci sapere!
  • in

    WhatsApp: sono arrivati gli sticker per iOS e Android!

    Anni dopo Telegram, anche WhatsApp ha finalmente aggiunto una nuova funzionalità per stupire i propri amici. Dopo le GIF e le emoji, infatti, l’app di messaggistica ha lanciato gli adesivi (per lo più repliche di quelli usati su Facebook) per rendere più divertenti le interazioni. Con un post del proprio blog ufficiale, la società ha annunciato che gli adesivi sono ora disponibili per iOS, Android, Web e persino Windows Phone. Da poche ore, su tutte le piattaforme social possiamo vedere la comparsa dell’hashtag #WhatsAppsStickers unitamente agli screenshot degli adesivi, che alcuni utenti hanno condiviso. Tuttavia, ci sono alcune persone che non hanno ancora capito dove e come possono mettere le mani su quegli adesivi: secondo Channel News Asia, gli utenti Android dovranno scaricare la versione 2.18.329, mentre per gli utenti iPhone, è necessario aggiornare la versione 2.18.100 dell'app. Ciò nonostante, in tanti ancora non riescono ad ottenere questa nuova funzionalità ma, non temete, gli adesivi stanno lentamente arrivando e presto saranno disponibili su tutti i dispositivi. Allora, cosa stai aspettando? Aggiorna il tuo WhatsApp ora!
  • in ,

    Ghostbusters World disponibile sia per Android che iOS

    Se sei un nostalgico dei Ghosthbusters, o sei semplicemente alla ricerca di un nuovo passatempo a portata di smartphone, la news di oggi può fare al caso tuo. Da ieri, infatti, il tanto atteso gioco Ghostbusters World è disponibile sia per Android che per iOS, la cui particolarità è la presenza della realtà aumentata, grazie alla quale potrai andare a caccia di centinaia fantasmi in giro per il mondo. Così come per Pokémon Go, ti troverai a dover correre da un lato all’altro della città per combattere e catturare dei terribili fantasmi e, con un lancio tempestivo della trappola fantasma, sarai in grado di catturarli e conservarli, proprio come un vero Ghostbuster. Una pecca: essendo online da pochissime ore, non è ancora disponibile la lingua italiana, che crediamo non tarderà ad arrivare anche perché siamo convinti che, in breve tempo, Ghostbusters World diventerà assolutamente virale! Ecco i link dove poter scaricare l'app: Ghostbusters World  iOS Ghostbusters World Android  
  • in

    Arriva Asper P, uno smartphone Android da 12mila euro!

    Dopo due anni dal fallimento della Vertu, il produttore britannico è tornato sul mercato con un nuovo smartphone prodotto in Cina: Asper P. Si tratta, però, di uno smartphone di lusso, destinato ad utenti di nicchia essendo realizzato con materiali molto pregiati e avendo prezzi…stellari! È realizzato completamente a mano in Inghilterra, ha un telaio in titanio indistruttibile, vetro in zaffiro 133 carati e la cover in vera pelle o, a scelta, in oro. Il prezzo è appunto esagerato ma, le sue specifiche tecniche, davvero irrisorie: uno schermo da 4,97” full HD, 6GB di RAM e 128 GB di memoria interna, sistema operativo Android Oreo con interfaccia personalizzata. Il punto di forza, però, è un piccolo pulsante rosso al lato del telefono, che serve ad attivare il servizio Concierge: una persona, 24 ore su 24, sarà pronta ad aiutare per qualsiasi evenienza, dal progettare un viaggio o prenotare un tavolo per cena!
     
     
Load More
Congratulations. You've reached the end of the internet.